MALGA FEVRI, BELLA D’ESTATE!

Ci hanno parlato spesso di Malga Fevri come un posto incantato poco sopra Madonna di Campiglio, ma tutti ce ne parlavano come meta di escursioni con le ciaspole in inverno, così noi del Solasna abbiamo pensato che se un posto è incantato d’inverno lo sarà anche d’estate e vi assicuriamo che Malga Fevri è davvero bella d’estate!

Non possiamo definirla escursione ma passeggiata comoda e piacevole che porta in pochi minuti, 50 con un andatura buona, in un posto magnifico poco sopra Madonna di Campiglio

Si parcheggia nel centro di Madonna di Campiglio, comodamente ma a pagamento al Parcheggio Spinale, pochi metri sopra il parcheggio parte la strada che porta a Monte Spinale e si segue questa che sale sopra l’abitato di Campiglio, si seguono sempre le indicazioni Monte Spinale e quelle più rare Malga Fevri.

Si può percorrere sia la strada forestale che il sentiero, noi abbiamo preso quest’ultimo che taglia i tornanti ed è più ombreggiato e suggestivo, si attraversano boschi di faggi e larici e qua e la ci sono delle comode panchine per riposarsi o godere della frescura del bosco e del panorama.  Si attraversa la pista da sci dello Spinale e si prosegue sul sentiero salendo dei gradini finchè si  arriva ad una piazzetta chiamata “Piazzetta dell’Imperatrice Sissi” da qui si gode la vista su Madonna di Campiglio con il suo lago e il parco  e trovate  una fontana con acqua fresca per riempire le borracce e dissetarvi.

Ora è d’obbligo proseguire per la strada forestale per un breve tratto fino a che si imbocca nuovamente il sentiero che sale nel bosco. Dopo qualche minuto ci si trova al bivio per monte Spinale e Malga Fevri, il sentiero è in piano e si nota subito che è meno frequentato e meno battuto e questa cosa ci piace molto! Prosegue sempre pianeggiante  tra prati di rododendri e mirtilli finchè si esce dalla vegetazione e ci si ritrova tra i verdi pascoli di Malga Fevri.

L’ultimo tratto lo percorri con il naso all’insù perché man mano che prosegui spuntano dietro i pascoli le stupende rocce del gruppo delle Dolomiti di Brenta. Ti ritrovi di li a pochi passi su un terrazzo pianeggiante di colore verde, un magnifico balcone sul Brenta. Una croce segna il punto più panoramico e poi in mezzo al pascolo le tre costruzioni di Malga Fevri.

Qui il silenzio la fa da padrone, pochissima gente perché non ci sono funivie che  arrivano qui e la Malga non è nè bar nè ristoro ma semplicemente una Malga gestita da una giovane coppia. Lenzuola stese all’aria, i cani pastori sdraiati  all’ombra e una coppia di gatti rossi dagli occhi verdi che ti vengono incontro in cerca di carezze. Portati dal vento i rumorosi campanacci della mandria di giovani mucche di razza Rendena, che con il loro manto nero colorano i pascoli e creano dei quadri suggestivi che non puoi non fotografare.malga fevri (2)

Dalla malga continua la strada bianca che sale fino al frequentatissimo Rifugio Spinale e sulla destra trovi le indicazioni per Vallesinella.

Qui si può decidere se proseguire verso il Rifugio o scendere verso il sentiero dell’orso a Vallesinella oppure si può anche starsene seduti ad ammirare il fantastico panorama che ti offre questo balcone sul gruppo delle Dolomiti di Brenta.

Buona Montagna a tutti!!malga fevri (1)